Formac

Home
Sezione Scuola
Sezione Enti Pubblici
Sezione Aziende Private
Collegamenti web
Newsletter
Lavora con noi
Contattaci
Come richiedere un progetto
Prendi un appuntamento con noi, per personalizzare i laboratori sulla base delle esigenze dell'istituto, dei docenti, delle classi.
Contatta il direttore dell'area formazione:

Dott.ssa Grazia R. Corsaro
,
al numero
(+39) 347 2848348

oppure manda una mail a:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo   o Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
 
  • Recenti
  • Newsletter
  • Login

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulle nostre attività.






Login Area Utenti






Password dimenticata?

Marketing
Obiettivi e strategie, analisi SWOT e ciclo di vita del prodotto, concorrenza e leadership, marketing mix e ricerche di mercato, attività promozionali e canali distributivi costituiranno l'Abc dei nuovi piccoli imprenditori.

Destinatari: docenti e/o alunni dai 14 ai 19 anni.




LABORATORIO DI MARKETING

a) PREMESSA

Il progetto costituisce un’attività complementare a quelle curriculari.

La finalità generale è fornire agli alunni gli strumenti di base per sviluppare attività marketing oriented, ovvero che prendano in considerazione le diverse problematiche presentate dal mercato ed affrontate dal marketing. I partecipanti al corso, assolto l’obbligo formativo e concluso il percorso scolastico, avranno un ulteriore bagaglio per pianificare il loro futuro professionale. Ciò è valido per qualunque professione si intenda intraprendere, in quanto oggi le conoscenze di base di questa disciplina possono essere considerate trasversali rispetto alle conoscenze specifiche necessarie per ogni professione. Un approccio marketing oriented facilita e rende più produttiva qualunque attività: c’è sempre un cliente da soddisfare (il paziente per il medico, l’alunno e la sua famiglia per l’insegnate, ecc.), dei concorrenti da affrontare sul mercato (altri medici o strutture ospedaliere; altre scuole o agenzie formative), ecc.

Ci si propone di fornire una conoscenza di base delle tecniche e delle questioni di marketing- identificare e soddisfare le esigenze del mercato, ottimizzare la posizione dell' impresa sul mercato, massimizzare la redditività aziendale, reagire prima e meglio della concorrenza ai cambiamenti del mercato- offrendo una nuova visione del cliente, basata soprattutto sui suoi bisogni e desideri e orientando il servizio alla customer satisfaction.

Questo obiettivo potrà essere raggiunto attraverso l'analisi di diversi casi aziendali.

Destinatari: alunni dai 14 ai 19 anni

b) STRATEGIE E STRUMENTI DIDATTICI

L’attività didattica sarà strutturata in base alla tipologia e al numero di partecipanti, nonché al livello di competenza rilevato in ingresso.

In termini generali, l’attività di insegnamento è improntata al principio della laboratorialità. La pratica laboratoriale, infatti, è una grande occasione per lo sviluppo del soggetto in apprendimento. Essa agevola situazioni che permettono di imparare ad applicare e produrre, lasciando comunque ampi spazi di creatività nella progettazione e nella messa in atto di strategie diverse di intervento stimolando il problem solving. È inoltre rilevante la sistematica possibilità di feed-back fondata sull’osservazione e sull’analisi delle conoscenze ed abilità impiegate.

Nello specifico si fa riferimento ai principi e strumenti offerti dall’apprendimento cooperativo, un metodo didattico che si fonda sulla collaborazione tra gruppi ristretti di alunni che mettono insieme le proprie abilità e conoscenze per raggiungere obiettivi comuni e per migliorare reciprocamente il loro apprendimento. L’apprendimento cooperativo comporta che i membri di un gruppo sviluppino un’interdipendenza positiva, in cui ogni membro è indispensabile agli altri per il successo del gruppo. Per usare questa strategia, ogni individuo deve possedere competenze e ruoli diversi dagli altri, così che ognuno dia il proprio apporto individuale e unico al raggiungimento di obiettivi comuni.

Quanto sopra esposto, è integrato, in molte occasioni, con l’uso della tecnica del role playing, tecnica di messa in scena attraverso la drammatizzazione, oltre il ragionare, raccontare e riferire. Nel role playing non sono in gioco solo categorie e aspetti personali, soggettivi. In esso si recitano ruoli, organizzativi o sociali in genere. Quindi l’oggetto reale del role playing è la drammatizzazione di comportamenti di ruolo, che comunque implica elevato coinvolgimento di chi recita.

c) CONTENUTI.

Laboratorio 1)

Introduzione al marketing

    *        Concetti fondamentali
    *        La pianificazione strategica
    *        Ciclo del marketing

 

Laboratorio 2-3)

Pianificazione strategica: analisi SWOT, strategie di prodotto e di portafoglio

    *        Il processo di pianificazione strategica
    *        La mission aziendale
    *        Analisi SWOT: analisi ambiente interno ed esterno all’azienda
    *        Obiettivi strategici e di marketing
    *        Strategie di prodotto e di portafoglio
    *        Programmazione e implementazione
    *        Monitoraggio dei risultati

Laboratorio 4)

La gestione del portafoglio di attività

    *        Quale modello usare?
    *        I presupposti della matrice BCG
    *        Le attività “question marks”; “dogs”; “stars”; “cows”

 

Laboratorio 5)

Strumenti di pianificazione strategica: il ciclo di vita del prodotto

    *        Obiettivi e potenzialità dello strumento
    *        Fasi del ciclo di vita del prodotto e relative caratteristiche
    *        Obiettivi e strategie della fase di introduzione, sviluppo, maturità, declino

 

Laboratorio 6)

Il marketing mix: il prodotto

    *        Il marketing mix: le 4 leve del marketing
    *        Il prodotto: dal vantaggio essenziale al prodotto potenziale
    *        Classificazione del prodotto

 

Laboratorio 7)

Il marketing mix: la comunicazione

    *        Identificazione del pubblico obiettivo e degli obiettivi di comunicazione
    *        Definizione del messaggio: contenuto, struttura, fonte, formato
    *        Selezione dei canali di comunicazione
    *        Definizione dello stanziamento promozionale e del mix promozionale

Laboratorio 8)

Il marketing mix: la distribuzione

    *        Scelte di distribuzione: criteri economici, di controllo, di adattamento
    *        Funzioni del canale di distribuzione
    *        Strategie di distribuzione: intensiva, esclusiva, selettiva


 

Laboratorio 9)

Il marketing mix: il prezzo

    *        I problemi della determinazione del prezzo
    *        Strategie qualità/prezzo
    *        Obiettivi di prezzo e determinazione della domanda
    *        Elasticità della domanda e fattori che influenzano la sensibilità al prezzo
    *        Metodi di determinazione del prezzo

 

Laboratorio 10)

La segmentazione

    *        La definizione dei mercati obiettivo
    *        Marketing di massa, differenziato, concentrato
    *        La procedura di segmentazione e le fasi principali: segmentazione, targeting, posizionamento

 

Laboratorio 11)

L’analisi della concorrenza

    *        L’identificazione dei concorrenti
    *        La concorrenza a livello di settore e a livello di mercato
    *        La mappa prodotto/mercato
    *        La valutazione degli obiettivi e dei punti di forza/debolezza della concorrenza

 

Laboratorio 12)

Le strategie di marketing delle imprese leader e delle imprese sfidanti

    *        Le posizioni competitive (dominante, forte, favorevole, sostenibile, debole, non vitale)
    *        Come si mantiene la posizione di leader e come si garantisce l’espansione del mercato totale
    *        Protezione delle quote di mercato e strategie di difesa
    *        Strategia delle imprese sfidanti: obiettivi e scelta dell’avversario
    *        Le strategie d’attacco frontale, d’attacco ai fianchi, di accerchiamento, di aggiramento, di guerriglia

 

Laboratorio 13)

Le strategie di marketing delle imprese imitatrici e di nicchia

    *        Strategie delle imprese imitatrici: caratteristiche e obiettivi
    *        Strategia del clone, dell’imitatore, dell’adattatore.
    *        Strategie dell’impresa di nicchia: caratteristiche e obiettivi
    *        Aree di specializzazione e marketing mix di un’impresa di nicchia

 

Laboratorio 14)

Differenziazione e posizionamento

    *        Mercati e differenziazione
    *        Differenziazione del prodotto, del servizio, dell’immagine, applicata al personale
    *        Strategia e mappa di posizionamento
    *        Comunicare il posizionamento

 

Laboratorio 15-16)

Le ricerche di mercato

    *        Ricerca sul prodotto, sulle vendite, sul consumatore, sulla promozione
    *        Stadi della ricerca di marketing
    *         I dati primari e i dati secondari
    *        La ricerca quantitativa e quella qualitativa
    *        Le tecniche (interviste in profondità, tecniche proiettive)
    *        Gli stili di vita: “Sinottica” di Eurisko; “Monitor 3SC” di GPF&associati

 

Laboratorio 17)

Comportamento d’acquisto del consumatore

    *     Caratteristiche generali e obiettivi dell’indagine sul comportamento d’acquisto del consumatore
    *      Le ricerche sul comportamento d’acquisto
    *      I ruoli del processo di acquisto
    *      I tipi di comportamento d’acquisto e relative azioni di marketing

 

Laboratorio 18)

Il direct marketing

    *       Cos’è e perché è importante
    *       I mezzi: direct mail, telemarketing, direct response advertising
    *        Natura e vantaggi
    *        Direct marketing e internet

 

Laboratorio 19-20)

La pubblicità

    *        Il sistema pubblicitario
    *        L’organigramma di un’agenzia pubblicitaria
    *        La copy stategy
    *        Gli elementi principali di un annuncio
    *        Efficacia di un annuncio
    *        Vantaggi e svantaggi dei mezzi
    *        Alcune tecniche pubblicitarie

 

Ogni laboratorio è supportato dalla proiezione di slide e dall’analisi di casi tratti dalla realtà nazionale e internazionale

d) COSTI

Il costo del progetto varia sulla base del numero di incontri, dei partecipanti e della struttura del modulo così come concordata con l’istituto richiedente.
 
< Prec.   Pros. >
Mediatore interculturale
Le differenze sociali ed etniche sono evidenti a scuola come nella vita...
Mediatore sociale
Tra l'identificazione della natura di un conflitto e la sua soluzione...
Scrittura per il cinema
Scrivere per il cinema significa scrivere per immagini, rispettando la...
Comunicazione in classe
La didattica laboratoriale e la tecnica del role playing sono adoperate...
Tecniche del linguaggio pubblicitario
Art director e copy writer costituiscono la famosa coppia creativa del...
Giornalismo
I vari generi di scrittura giornalistica da leggere, interpretare e...
Comunicazione interpersonale
"Non si può non comunicare" (P. Watzlawick). Il...
Comunicazione in classe
La didattica laboratoriale e la tecnica del role playing sono adoperate...

© 2017 FOR.MA.C. s.n.c.
P.Iva/C.F. 04415990870